Milano – Una vittoria, 9 podi e 3 pole position in 12 gare: è il biglietto da visita di Vittorio Ghirelli, neo Campione Italiano Energie Alternative ACI Sport 2019 che, a bordo della smart EQ fortwo e-cup #9 schierata dal team Mercedes-Benz Roma e supportata da 2 Easy Rent, ha conquistato il primo titolo ‘elettrico‘ della storia di ACI Sport. Il pilota di Fasano, ma trapiantato a Roma, si è anche imposto per ben tre volte nella sfida a suon di like del fan boost, collezionando migliaia di apprezzamenti sulla pagina Facebook della smart e-cup.

smartista della prima ora, dopo un pepato inizio in Brabus, Vittorio è ora fiero possessore di una fortwo elettrica, che utilizza tutti i giorni per le strade della Capitale: “Dalla strada alla pista, mai detto fu più vero!” scherza Ghirelli. “Ho comprato una delle prime smart EQ e tutt’ora è la mia vettura preferita per girare a Roma: parcheggio ovunque, entro nelle ZTL e consumo niente. La sera torno a casa e la metto in carica. Non c’è niente di più comodo.

La carriera di Ghirelli inizia nel 2006, sulla Pista D’Oro di Roma a bordo del primo go-kart quando Vittorio aveva appena 12 anni. Nelle successive quattro stagioni arrivano le prime soddisfazioni e quattro titoli, poi il debutto in monoposto fino ad alla GP2, passando per la Formula 3 italiana, la GP3, la Indy Lights e il titolo europeo 2013 della AutoGP World Series. Quindi il passaggio tra le GT e infine l’approdo nella smart e-cup nel 2018. “Sono stato tra i primi piloti a credere in questo progetto tanto innovativo quanto vincente. La macchina è decisamente divertente da guidare, ti insegna tanto e non è affatto facile. Devi essere deciso in staccata, portando tanta velocità in curva sfruttando al massimo le tue Pirelli, mentre in uscita devi essere molto pulito per poter raddrizzare subito lo sterzo e accelerare il prima possibile. La smart e-cup è una vettura particolare ma molto formativa, sono convinto che sia perfetta sia per chi non ha mai corso e vuole approcciarsi al motorsport, sia per chi vuole affinare la sua tecnica di guida. Andare forte con queste auto non è così scontato e le gare lo hanno dimostrato…

A proposito di gare, la smart e-cup ha regalato tanto spettacolo quest’anno: “Beh, quando hai auto e assetto uguali per tutti, la differenza la fa il pilota. Devi tirare fuori tanto del tuo e sfruttare ogni occasione. E quando non c’è, devi essere bravo a creartela. Quest’anno ho avuto anche la fortuna di avere tanti avversari di alto livello, questo da un lato è uno stimolo a fare di più, dall’altro ti permette di fare alcune manovre che, se non avessi massima stima e fiducia nel rivale, ecco…non faresti. Questa smart e-cup 2019 è stata un po’ come una partita di rugby: massimo agonismo e nessuno sconto in pista ma poi spettacolari terzi tempi nel dopo gara. Uscire a cena insieme, scherzare e divertirsi con i tuoi avversari non è poi così scontato. L’atmosfera da grande famiglia nel paddock è forse la cosa che mi è piaciuta di più. Dopo lo champagne del podio, ovvio!

Se dovessi fare due nomi di avversari tosti forse direi Azzoli e Ferri. Fulvio è il Campione 2018, ha tanta esperienza e nonostante una stagione sfortunata ha comunque chiuso al terzo posto con tre vittorie, mentre Azzoli ha avuto un finale di stagione esplosivo. Per fare le due pole di Magione e Adria ho dovuto sudare le proverbiali sette camice. Se a questo aggiungi che ad ogni gara eravamo almeno in 7\8 ad avere concrete possibilità di vincere…” Ghirelli riguarda la sua stagione: “Il punto più basso è stato forse Misano, gasato dalla pole in qualifica ho chiuso 11esimo di rabbia e in rimonta dopo qualche contatto di troppo in gara. Lì ho perso una marea di punti! Invece Magione credo sia stato il weekend più bello e la svolta della stagione: pole, vittoria e un deciso balzo in avanti in classifica. Ad Adria ho potuto amministrare.

Il 2019 è stata una stagione eccezionale per Mercedes-Benz Roma che, oltre al titolo di Ghirelli, ha portato a casa anche la vittoria nel Trofeo Nazionale Lady con Silvia Sellani, sulla seconda smart della squadra romana: “E’ vero, abbiamo vinto tutto quest’anno! Con Silvia ho un ottimo rapporto, è una ragazza veramente veloce e capace di dare del filo da torcere a tanti colleghi maschi. Spero di poter far squadra con lei anche l’anno prossimo, insieme siamo cresciuti tanto. Tra di noi non ci sono segreti e ci confrontiamo sempre su tutto. E’ anche con il lavoro tra compagni di squadra che si vincono i titoli.

Sin dal suo esordio nella serie, Ghirelli ha sempre guidato con il numero 9: “E’ un po’ il mio numero, mi segue da sempre. E poi sono nato il 9 maggio!

Nove sono anche i punti guadagnati dal neo Campione Italiano Energie Alternative con il fan boost: “E’ stato grandioso, davvero non me l’aspettavo. Ad ogni gara vedevo il mio faccione ovunque su Facebook e ho avuto una pioggia di like. Numeri impressionanti per me, non credevo di avere così tanti tifosi. E’ stato fantastico, mi ha caricato come una colonnina di Enel X! Erano così tanti, non potevo mica deluderli!

Ho vissuto una stagione incredibile grazie al supporto e al sostegno di Mercedes-Benz Roma e di 2 Easy Rent. Insieme abbiamo raggiunto risultati straordinari, spero di poter difendere anche il prossimo anno il nostro titolo tricolore a bordo della mia smart e-cup #9!” ha concluso Ghirelli, che sarà premiato al galà dei Campioni 2019 organizzato da ACI Sport.